L’inno alla donna di Serena della Monica
41001
post-template-default,single,single-post,postid-41001,single-format-standard,cabin-core-1.0.2,select-theme-ver-3.3,ajax_fade,page_not_loaded,,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive

L’inno alla donna di Serena della Monica

Cantautrice, musicista e compositrice di Marina di Vietri, l’artista ha canta le femmene attraverso melodie afro-mediterranee

Di Vito Pinto

Qualche anno fa sul mercato discografico comparve il cd “Femmene”, sei canzoni, un insieme di parole e musiche, di sommesso vocio e rotolìo di note a compendio di un inno alla donna, o meglio alla “femmene”, nel suo nobile significato dialettale di amica, amante, compagna di cammino attraverso i piaceri e i dispiaceri della vita. Un cd di musica pop “votata a lengua nostra”, che cattura articolazioni linguistiche, ritmiche orchestrazioni a corredo di un pathos mediterraneo.

 

 

No Comments

Post a Comment