GRUPPO

Un'idea di Serena della Monica

Un progetto tutto al femminile che nasce da un’idea di Serena Della Monica con il supporto del chitarrista Gianmarco Volpe che ne cura gli arrangiamenti.
Ogni concerto è un’esplosione di suoni e ritmi che trascinano il pubblico in uno spettacolo più unico che raro nel suo genere.
Il gruppo, fondato e diretto da Serena Della Monica, opera da oltre dieci anni sul territorio nazionale. Uno spettacolo che nasce dalla necessità di raccontare e rendere attuale l'antica cultura popolare Campana, attraverso un uso efficace del linguaggio musicale e del teatro-danza, evocando le sonorità mediterranee unite a ritmi urbani della musica moderna, alla ricerca di un interessante connubio di word music e word dance.

Uno spettacolo dall'atmosfera coinvolgente e affascinante, dove il ritmo dei tamburi, le voci ammalianti e la musica ipnotica entusiasmano sin dall'inizio lo spettatore più esigente.
Il gruppo ha all’attivo numerose tournèe sia in Italia che all’estero nelle quali ha sempre riscosso notevoli successi sia dalla parte del pubblico che dalla critica.

Ha partecipato a diverse trasmissioni televisive come Linea Blu su Rai Uno, Mezzogiorno in Famiglia su Rai Due, La domenica del Villaggio su Rete Quattro, Linea Verde su Rai uno, L’Host su Sky. Nel 2007 in formazione completa con la “Ballata Mediterranea” ha inciso il disco “Ile Oyo” prodotto dall’etichetta “Italiamanagement”.
Nel 2008 ha vinto il festival internazionale “Disco d’Oro” di Villa d’Agri (PZ) classificandosi al primo posto nella sezione di musica popolare e vincendo anche il premio come miglior gruppo del festival in tutte le categorie. Inoltre vanta numerose collaborazioni con artisti di rilievo della scena folk nazionale ed internazionale: Eugenio Bennato, Tony Esposito, Nando Citarella, Marcello Colasurdo, Farias e tanti altri.

Il nuovo tour rappresenta un viaggio tra i suoni, le danze rituali e i canti del Sud Italia, dalla Tammurriata alla Pizzica Pizzica, tra canti d'amore, storie di briganti, stornelli e serenate utilizzando strumenti tipici della tradizione come organetti, fisarmonica, chitarra battente, tamburi a cornice e con l'aggiunta di sonorità più contaminate grazie a strumenti appartenenti a culture musicali diverse come il berimbau, la darbuka, il bouzouki, ed il cajon. La simbiosi fra tradizione e suoni contemporanei apre la musica popolare a nuove suggestioni e l'entusiasmo e la carica che trasmettono coinvolge nell'immediato gli spettatori rendendoli partecipi all'evento.

Punto d’approdo di questo percorso è l’ultimo lavoro discografico “Scaramantrika” prodotto dalla Italian World Music (2014).
I temi di Scaramantrika sono amore e scaramanzia (che fa parte della storia religiosa del sud, momento "magico" della vita culturale meridionale) il termine "mantrika" è legato al mantra che vuol dire preghiera: una formula sacra, mistica, magica, un canto sacro, una pratica meditativa e religiosa. Il disco nasce da un' idea di Serena Della Monica in collaborazione col chitarrista Gianmarco Volpe,molti brani sono scritti e musicati a quattro mani dai due musicisti, quindi inediti, altri sono testi presi dalla tradizione e completamente stravolti negli arrangiamenti e nella musica.
Il disco vede la partecipazione di diversi ospiti tra cui diversi ospiti tra cui la cantante cilentana Paola Salurso, Pasquale Ziccardi noto autore e compositore italiano, che ha scritto anche per Mina e fa parte della NCCP, Michele Signore violinista e mandoloncellista anche lui musicista della NCCP, Edmilson Cruz Lemos.

Il Tour “Scaramantrika” 2014 ha visto il gruppo delle Ninfe Della Tammorra come rappresentanti all’estero del folk italiano ai seguenti Festival:

- Budva Carnival (Montenegro)

- Festitalia Bucarest (Romania)

- Festival Dieta Mediterranica Tavira (Portogallo)